Immersioni a Ventotene: 6 spot mozzafiato da conoscere

immersioni a Ventotene

Gli sport acquatici sono una delle attività più adatte al tipo di paesaggio dell’isola di Ventotene: le immersioni in particolare permetteranno di entrare in contatto con ecosistemi marini incontaminati e affascinanti ricchi di pesci colorati, alghe e coralli.

6 spot da non perdere:

  1. Monaco: costituita da due parti, la Scafo e la Testa. La prima zona del fondale è profondo fino ai 20 metri ed è caratterizzata da sabbia e dalla presenza di castagnole, polpi, murene, pesce San Pietro. La seconda parte, che arriva fino ad una profondità di 40 metri è l’ideale per i diver professionisti che vogliono ammirare gorgonie rosse e la Gerardia savaglia.
  2. Fontana: si trova nella zona di Mortola e Grimaldi e rappresenta uno specchio di acqua limpida e trasparente dove ci sono sorgenti d’acqua e correnti marine che ripuliscono la zona costantemente. La profondità del fondale arriva ai 36 metri ed è consuetudine scorgere aragoste, spugne, gorgonie, granchi e polpi.
  3. Secchitella: si tratta di una secca che confluisce in uno spazio profondo in mare aperto, dove nuotano indisturbate cernie, scorfani, ricciole giganti e, qualche volta, gruppi di delfini. La profondità dello spot è di 32 metri.
  4. Sconciglie: Il fondale scende fino ai 20 metri, ma questo non limita la bellezza di questo spot che viene ricordato per essere, secondo le leggende, il posto in cui si trovavano le sirene che tentarono Ulisse. In questo speciale luogo per le immersioni a Ventotene sono presenti numerose grotte marine.
  5. Pertuso: uno spot adatto a più tipologie di immersioni, sia quelle per principianti che per professionisti perché la conformazione del fondale è variabile. Una particolarità della zona è una grande secca o canyon con all’interno un manto di gorgonie meravigliose che possono essere fotografate catturando la luce di migliore durante delle escursioni notturne.
  6. Relitto Santa Lucia: la parte di fondale che sviluppa intorno all’isola di Ventotene è caratterizzata per la presenza di relitti. Uno di questi è quello di Santa Lucia, un traghetto che risale agli anni della seconda guerra mondiale, bombardato e affondato. Poco distante si trova una antica caldaia che nello stesso avvenimento esplose.

Dedicarsi alle immersioni a Ventotene regalerà ai viaggiatori un punto di vista diverso sull’isola che fa del mare la sua risorsa principale.

Articoli correlati