Il porto di Ventotene: arrivi e partenze traghetti per le Pontine

Il porto di Ventotene è il secondo porto più importante delle Pontine subito dopo quello della vicina e più grande Ponza.

Il piccolo porto di Ventotene sorge sui resti dell’antico porto romano. Come accade spesso nelle piccole isole, il porto non è solo il punto di arrivo di traghetti e aliscafi ma è comunque il centro della vita isolana: ci sono bar, ristoranti, botteghe artigianali e di souvenir. Qui ci si dà appuntamento al mattino per prendere una barca a noleggio o un passaggio verso le calette dell’isola, e ci si rincontra di sera per decidere come passare la serata.

Collegamenti con Formia e Terracina

I porti di partenza per Ventotene sono Formia, Anzio e Terracina. Il porto di Formia si trova a circa 130 km da Roma e 70 da Napoli, mentre Anzio e Terracina sono più vicine alla Capitale, rispettivamente 36 e 80 chilometri.

  • I collegamenti tra il porto di Formia e Ventotene sono assicurati solo da Laziomar. Le corse sono molto frequenti in primavera e nel periodo estivo e meno assidue negli altri periodi dell’anno.
  • Dal porto di Terracina si raggiunge Ventotene con il collegamento settimanale (mercoledì) assicurato sempre da Laziomar.
  • Navigazione Libera del Golfo, solo da fine luglio a inizio settembre, collega Terracina con Ventotene e ritorno una volta a settimana (giovedì).

Il porto di Ponza: un capolavoro romano

Il piccolo porto di Ventotene è l’allargamento del vecchio porto romano, interamente scavato nel tufo. Per costruirlo, i colonizzatori dovettero portare via circa 60mila metri cubi di roccia. Questa parte antica del porto oggi accoglie i pescherecci e le piccole imbarcazioni da diporto. Poco distante c’è il molo, dove arrivano e partono i traghetti e gli aliscafi che portano i turisti dai porti laziali di Formia e Terracina.