Le migliori escursioni a Ventotene: 3 idee tra la natura e la storia

escursioni-ventotene

Nonostante la sua superficie piuttosto limitata, Ventotene offre molti spunti per escursioni: passeggiate via terra ed esplorazioni via mare che mettono in luce il meglio di ciò che l’isola mette a disposizione di tutti i suoi visitatori.

La sua natura e la sua storia offrono ricchezze che rendono le escursioni occasioni di scoperta spettacolari e indimenticabili. Itinerari che toccano testimonianze dell’antico passato e patrimoni floreali e faunistici tutelati, per regalare esperienze esclusive che rendono Ventotene una destinazione che trascende la dimensione balneare.

 

1. Escursione storica – Tutte le età di Ventotene

Un itinerario di scoperta dell’isola che tocca i luoghi di maggior interesse storico, delineando un percorso nel tempo. Si parte dall’antico porto romano, nel quale si possono vedere accenni di strutture originali scavate nel tufo. Si prosegue per la cosiddetta Villa Giulia, che si affaccia sul mare da Punta Eolo, la villa imperiale dallo spettacolare effetto scenico. Se la tradizione ha ragione, qui venne confinata la figlia dell’imperatore Augusto: un dolce e malinconico esilio.

Le cisterne romane, enormi serbatoi per la scorta di acqua potabile dell’isola, vennero scavati nel tufo e possono tutt’ora essere ammirati nella parte meridionale dell’isola.

In prossimità del faro di Ventotene si trova un’altra splendida testimonianza del periodo Romano dell’isola: la peschiera. Il luogo era adibito all’itticoltura. Come in un salto nel tempo, si passa al periodo Borbonico, con la visita al castello di Ventotene e un’escursione all’interessante carcere dell’isola di Santo Stefano.

Il Semaforo, infine, oggi Museo Ornitologico, è stato una struttura antiaerea della II Guerra Mondiale.

 

2. Escursione naturalistica – Tra la terra e il mare

Itinerario ideale per ammirare il meglio che l’entroterra dell’isola ha da offrire, senza perdere di vista il mare. Si parte dai Cameroni per costeggiare i campi di lenticchie. Da qui si arriva all’affaccio sul mare di Prata Grande: uno straordinario punto di osservazione per gli appassionati di ornitologia.

L’escursione prosegue attraverso una scala in cemento che permette di arrivare alla spiaggia per poi risalire tra le piante della vegetazione tipica di Ventotene. Continuando sul sentiero si arriva al Semaforo: l’antica struttura antiaerea è uno spettacolare punto di osservazione dell’isola. Da lì si prosegue per Moggio di Terra, un punto d’osservazione per ammirare i delfini durante l’estate. L’escursione prosegue per Punta dell’Arco, la vetta di Ventotene (139 metri s.l.m.).

 

3. Escursione naturalistica – Ventotene dal mare

Una delle escursioni più classiche con partenza da Ventotene è sicuramente il giro dell’isola in barca. Il periplo di Ventotene fa scoprire spiagge, prospettive, scorci e calette dell’isola.

L’itinerario può essere percorso prenotando un tour o a bordo di una canoa. Gli amanti delle immersioni preferiranno noleggiare una barca in autonomia per godere dei migliori spot per il diving offerti dall’Area naturale marina protetta delle Isole di Ventotene e Santo Stefano.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/ocasaggia

Articoli correlati