Le piscine naturali di Ponza: per fare un tuffo in un mare cristallino

piscine naturali Ponza

Un posto unico nel suo genere, come potete constatare guardando la foto qui in alto. Che rappresenterà la ciliegina sulla torta della vostra prossima vacanza a Ponza. Stiamo parlando delle piscine naturali.

 

Cosa sono

Si tratta di una delle calette più celebri dell’isola di Ponza. Una volta arrivati, vi troverete davanti a un panorama unico nel suo genere: due “piscine” naturali dove l’acqua è sempre calma e trasparente, così tanto che si vede il fondo anche a diversi metri di distanza. Un vero spettacolo della natura.

Di origine vulcanica, le piscine naturali si trovano, a loro volta, incastonate in una baia che sembra essere stata creata dall’attento e amorevole lavoro di uno scultore. Negli anfratti, i pescatori hanno ricavato dei posti sicuri dove poter ormeggiare le barche e lasciare gli attrezzi da pesca. L’intero panorama è dominato dalla presenza di un indimenticabile mare cristallino.

Dovete solo avere un’accortezza per godervi appieno questo posto. Come potrete facilmente immaginare, le piscine naturali sono sempre molto affollate, specialmente in alta stagione. Quindi, meglio arrivarci di mattina presto, così da essere sicuri che questo posto sia lì solo per voi.

 

Dove si trovano

Raggiungere le piscine naturali è molto semplice. Si trovano, in pratica, in località Le Forna, dove potete arrivare ricorrendo al sistema pubblico di autobus. Da qui, vi basta prendere un sentiero ottimamente indicato dall’apposita segnaletica. Questo sentiero, dopo poco, si trasforma in una serie di gradini che vi porteranno direttamente alle piscine naturali.

 

Voglia di mare

Perché, se avete intenzione di trascorrere una vacanza dedicata unicamente al sole, al mare e tanto, tanto relax, allora avete scelto davvero l’isola giusta. Infatti, se si parla delle più belle spiagge di Ponza, ce ne sono davvero per tutti i gusti, tra spiagge di sabbia e calette poco frequentate. Non vi resta che scegliere la vostra preferita.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/googlisti