Ponza sommersa: le grotte di Pilato

Insula_Ponza_-_Ponza_Island

Le grotte di Pilato sono un sito archeologico ipogeo e sommerso poco distante dal porto dell’isola di Ponza, nonché una delle attrazioni più belle e famose dell’isola.

 

La leggenda

Le grotte di Pilato risalgono al I secolo d.C. e il loro nome deriva da una leggenda che vede come protagonista Ponzio Pilato. All’epoca era un giovane scapestrato di una nobile famiglia romana la quale, per cercare di allontanarlo dai guai, lo spedì a Ponza con il compito di sedare una rivolta. Il giovane in quell’occasione si rivelò molto abile nel portare a termine l’incarico, tanto che gli fu dato l’appellativo di Ponzio e fu inviato in Palestina per cercare di domare gli ebrei ribelli.

 

Le grotte di Pilato nell’antica Roma

Le vasche ottenute scavando le grotte sommerse dovevano appartenere alla magnifica residenza dell’imperatore Augusto alla base della collina della Madonna, collegate a questa da un’ampia scala. Erano in tutto cinque vasche scavate nella roccia collegate tra di loro da cunicoli sottomarini. Le vasche erano in parte coperte e in parte aperte e servivano per lo più per l’allevamento delle murene, considerate sacre dai romani. Le vasche erano collegate tra di loro da saracinesche, in modo da consentire lo spostamento dei pesci da una vasca all’altra.

 

I ritrovamenti

Nel 1996 sono stati fatti importanti ritrovamenti. Sono stati rinvenuti una statua di marmo bianco raffigurante Apollo o Dioniso (che presumibilmente era posta in una delle nicchie presenti nelle grotte), un altare di tufo e delle lucerne di terracotta. Questi ritrovamenti hanno fatto supporre che le grotte di Pilato venissero usate anche per celebrazioni religiose.

Le grotte si trovano sotto il cimitero di Ponza, ben visibili dal mare e visitabili con tour organizzati che raccontano la storia dell’antico murenario romano e la leggenda di Ponzio Pilato.

 

E per visitare Ponza immersa nelle limpide e turchesi acque del golfo di Gaeta nel Mar Tirreno, basta prenotare il viaggio in traghetto o in aliscafo.

Articoli correlati