La curiosa Festa di Santa Candida a Ventotene

festa-santa-candida-ventotene

Gli ultimi giorni dell’estate sull’isola di Ventotene si caratterizzano per i preparativi alla festa di Santa Candida, patrona dell’isola. Un evento davvero suggestivo in cui  si mescolano con armonia tradizioni sacre e religiose con elementi artistici unici: le processioni e i canti della banda locale riempiono le strade e il cielo si riempie di colorate mongolfiere di carta.

I festeggiamenti si tengono il 19 e il 20 settembre; si comincia con una gara di mongolfiere (chiamate anche “O pallon”) costruite con la carta, che lascia turisti e abitanti con il naso all’insù e senza fiato per le sfumature e le forme di queste “opere d’arte” realizzate dalle scuole dell’isola. Una competizione a suon di colori e lanci, alla fine della quale viene decretato il vincitore.

Il 20 settembre l’aria si fa più solenne. È il giorno della processione per le vie del paese dove in ogni angolo c’è gente che freme per il passaggio di Santa Candida abbellita di fiori freschi e profumati. La festa sveglia Ventotene al mattino presto, con canti e suoni che accompagnano il cammino della patrona, di casa in casa, dove è tradizione allestire un piccolo banchetto per la colazione, come offerta.

L’atmosfera rimane allegra per tutta la giornata, in cui continuano i lanci delle mongolfiere, i giochi tradizionali al porto, la musica, le gare di nuoto e di tuffi: un modo per rallegrarsi dell’evento e per unire le diverse generazioni dell’isola. Per concludere, uno spettacolo pirotecnico dipinge il cielo e lascia i suoi spettatori a bocca aperta.

Questo periodo è perfetto per godere degli ultimi giorni d’estate e vivere l’isola in un’ottica diversa, di quiete e pace, salutando la bella stagione con un tuffo o un’immersione nell’area marina protetta di Ventotene.

Articoli correlati