Festa di San Silverio 2016 a Ponza: le tradizioni dell’isola

festa-san-silverio-ponza

La festa di San Silverio a Ponza è un giorno solenne per gli abitanti dell’isola, un giorno in cui si celebra la figura del santo protettore, anche vescovo e papa nel ‘500. Ricorre il 20 giugno ma i suoi preparativi cominciano già qualche settimana prima, per preparare la città a celebrare al meglio questo giorno di tradizione che unisce gli abitanti dell’isola e i visitatori.

 

I giorni precedenti

Liturgie ed eventi commemorativi preparano la strada al giorno in cui avvengono i festeggiamenti principali. Dal 10 al 19 giugno, la chiesa dell’isola di Ponza è aperta sin dalle prime luci dell’alba per la celebrazione della novena. Al mattino presto, gli abitanti silenziosi accorrono in chiesa, riempiendo tutti i banchi, fino all’ultima fila. Giovani, adulti, abitanti del luogo e visitatori si ritrovano durante la festa di San Silverio a Ponza per fare un tuffo nelle tradizioni di questa terra.

 

La festa

Gli eventi principali che caratterizzano l’evento sono:

  • 9 giugno: la statua del Santo approda sulla spiaggia di Santa Maria del Panegirico alla mezzanotte in punto, segnando l’inizio della festa. Fuochi d’artificio, processioni e falò coronano il momento.
  • 10-19 giugno: celebrazioni religiose e processioni nella chiesa principale, fin dalle prime ore del mattino.
  • 20 giugno: la festa di San Silverio a Ponza comincia di buon’ora. I fuochi d’artificio (chiamati anche “diana”) delle 6:00 annunciano che il grande giorno è finalmente giunto. Dopo le prime messe, durante il mattino, ci si appresta alla preparazione di un ricco e succulento pranzo per tutta la famiglia. Tra le ricette tipiche non può mancare il coniglio alla ponzese, tipico dell’occasione. Tutte le case vengono decorate con fiori e ogni abitante sceglie il miglior vestito per assistere alla processione che comincia alle 11:00. La gente anima e riempie le strade e la musica della banda del paese rallegra l’atmosfera. La statua di San Silverio attraversa i vicoli di Ponza centro, passando per piazza Pisacane e corso Pisacane fino al molo. Da qui barche e persone seguono la processione, per mare e per terra, parallelamente, arrivando al Molo Musco. Dove il santo viene posizionato su una imbarcazione e posto in testa ad una processione che si snoda in mare, accompagnata da altri pescherecci e barche.

Per finire, la statua viene riportata sulla terraferma, si assiste al lancio dei garofani per poi rientrare in chiesa e continuare con la festa.

 

Fonte immagine: By Ita01 (Own work) [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons

Articoli correlati